Sei completamente soddisfatto del tuo sorriso? Vuoi cambiare qualcosa dal punto di vista estetico?

Sei completamente soddisfatto del tuo sorriso? Vuoi cambiare qualcosa dal punto di vista estetico?

Oggi questo è possibile grazie alle faccette dentali.

Cosa sono le faccette dentali?

Le faccette dentali sono particolari lamine/gusci, realizzate in resina composita o in ceramica, che vengono applicate in modo permanente sulla superficie esterna dei denti  per migliorarne l’aspetto estetico.

Quando si usano?

Le faccette dentali sono un prodotto di natura prevalentemente estetica il cui scopo è quello di oscurare i difetti presenti sui denti, così da ottenere un sorriso perfetto nella forma e nel colore. Il loro utilizzo è quindi opportuno:

  • per correggere i difetti di forma, colore o posizione dei denti,
  • per lo sbiancamento totale di denti che hanno una tonalità giallastra,
  • per coprire alcuni difetti dello smalto dentale alterato da fumo, caffè e cibi di vario genere,
  • per ridurre i diastemi (spazi interdentali ampi) ingrandendo la superficie di due denti vicini,
  • per allungare i denti usurati dall’età.

Qual è il procedimento per l’applicazione delle faccette dentali?

In genere, una volta eseguita una diagnosi completa, occorrono due sedute:

  • nella prima, solo se necessario, si procede ad una lieve preparazione dello smalto, in modo da fissare la faccetta sul dente. Una volta eseguita la limatura, si prende un’impronta per il laboratorio odontotecnico che realizza la faccetta adeguata e del colore più adatto;
  • nella seconda si eseguono le prove estetiche e, se il lavoro risulta soddisfacente, si provvede alla cementazione della faccetta. Questa fase prevede l’isolamento del dente e l’applicazione di particolari adesivi e cementi che servono a garantire la maggior adesione della faccetta sul dente.

In alcuni casi non occorre neppure eseguire la preparazione dentale, ma si realizzano delle faccette per
addizione che ci permettono di evitare di toccare la superficie dei denti.

Quali materiali si utilizzano?

Le faccette possono essere in ceramica o in resina composita e possono avere spessori e forme diverse, a seconda dell’anatomia del dente.
Le faccette dentali in ceramica sono quelle in assoluto più utilizzate, in quanto risultano più estetiche e resistenti; inoltre sono dei restauri adesivi minimamente invasivi che permettono di risparmiare il più possibile lo smalto del dente.
Le faccette in composito (lo stesso materiale utilizzato per una semplice otturazione), sono meno resistenti e tendono a scheggiarsi e a macchiarsi più facilmente; dall’altra parte permettono di avere un ripristino estetico immediato in un’unica seduta.

Quali sono i vantaggi di questo tipo di riabilitazioni?

  • Sicuramente il principale elemento è quello di ottenere un eccezionale risultato estetico con una minima preparazione del dente. Rispetto alla riabilitazione con corone dentali le faccette
    consentono un minore sacrificio di sostanza dentale.
  •  Inoltre le faccette migliorano l’igiene orale perché sostituiscono aree danneggiate e riducono l’insorgere di problemi dovuti a germi e batteri.
  • Un’altra caratteristica importante è quella di essere resistenti nel tempo. Possono avere una durata di 10-20 anni, in base alla qualità del lavoro eseguito e dei materiali utilizzati, oltre alla capacità di conservazione da parte del paziente.

Conclusioni finali

Poiché solo attraverso una corretta diagnosi è possibile stabilire quale sia la soluzione più adatta per te, i nostri esperti ti aspettano in uno dei Centri OIS dove, attraverso un check-up a costo zero della tua salute dentale, sapranno consigliarti al meglio.

Leave a Reply

Your email address will not be published.