Cosa “nasconde” il tuo sorriso?

Cosa “nasconde” il tuo sorriso?

Dal tuo dentista per scoprire cosa si cela “dietro le quinte” della tua bocca grazie alla telecamera intraorale.

Quante volte, sdraiato sul lettino del tuo dentista (una delle posizioni meno ambite del mondo!) ti sei domandata/o cosa ci fosse di così terribile da giustificarne le espressioni ora serie, ora sorprese, ora preoccupate, mentre con i fari puntati e strani arnesi in mano, esplorava l’interno della tua bocca?

E siamo anche sicuri che avresti pagato per vedere cosa ti aveva provocato quel dolore straziante, oppure per capire se era proprio necessario estrarre quel dente che poi, tutto sommato, neppure ti dava fastidio.

Oggi tutto questo è possibile e noi di Centri OIS vogliamo proprio raccontarti come.

Puoi vedere, insieme al tuo dentista, esattamente quello che lei/lui sta vedendo all’interno del tuo cavo orale e puoi farti un’idea molto precisa e vivida di tutto quello che prima potevi solo immaginare.

Lo strumento che consente questa meraviglia si chiamatelecamera intraorale o fotocamera intraorale (in inglese IntraOral Camera – IOC).

I vantaggi della telecamera intraorale.

È un dispositivo ottico ad uso odontoiatrico che riprende e fotografa l’interno della tua bocca e trasmette in tempo reale le immagini su un monitor, con numerosi e impagabili vantaggi per te e per il tuo odontoiatra:

  • come scritto, ti consente di prendere coscienza della reale situazione dei tuoi denti e delle tue gengive,
  • le immagini si possono ingrandire fino a sessanta volte permettendo così al dentista (insieme alle insostituibili radiografie), di eliminare eventuali dubbi circa la diagnosi,
  • aiutano lo stesso dentista a spiegarti la sua diagnosi e ad illustrati meglio le diverse opzioni di trattamento (quando presenti),
  • possono essere salvate nella tua cartella clinica per raccontare la storia della tua bocca in ogni momento consentendo così dei confronti che permettono a te ed al medico di apprezzare meglio i progressi fatti (oppure, se sei una di quelle persone che temporeggiano, potrai osservare, a distanza di tempo anche il peggioramento della tua patologia se non intervieni).

Un po’ di storia della ioc.

L’abitudine di riportare le immagini precedenti e successive agli interventi sui denti non è affatto recente e risale a più di un secolo fa, ma si trattava tuttavia di fotografie extraorali.

Le prime fotografie intraorali furono introdotte con apparecchi analogici verso la fine degli anni ottanta (del secolo scorso) e da lì, come sempre, la tecnologia ha fatto passi da gigante e noi di Centri OIS corriamo volentieri insieme a lei per darti sempre il meglio ed il massimo.

La tecnologia avanza.

Oggi esistono telecamere che colorano le aree della bocca in base ad una numerazione che esprime il grado di probabilità dell’esistenza di possibili carie.

Queste telecamere non richiedono alcuna regolazione manuale e l’acquisizione delle immagini è quindi più facile e rapida che mai. Il manipolo, leggero e progettato secondo criteri ergonomici, può essere utilizzato comodamente con una mano ed è manovrabile anche per l’esplorazione delle aree più difficili da raggiungere.

Per una assoluta libertà di movimento il tuo odontoiatra potrebbe anche scegliere la versione wireless, oppure collegare la telecamera direttamente al computer tramite USB.

Chiedi sempre al tuo dentista di utilizzare la telecamera intraorale.

Adesso che lo sai, chiedi sempre al tuo dentista, prima di accettare una cura, di capire meglio mostrandoti le immagini del tuo cavo orale e se non lo fa, beh allora vieni in uno dei Centri OIS per trovare soddisfazione e per fare un Check Up completo e gratuito della tua salute dentale.

Leave a Reply

Your email address will not be published.